Menisco

Published : 24/05/2016 15:46:27
Categories : Blog

Strappare il menisco , un incidente comune della vita quotidiana , non finiscono su una sedia a rotelle ...

Situato nel ginocchio il menisco è composto da tessuto fibrocartilagineo e da una sezione triangolare che separa una porzione del femore che è il condilo della parte tibiale della tibia. Alloggiato nella cavità articolare del ginocchio, svolge un importante ruolo di ammortizzatore, assicura il corretto funzionamento della mobilità e preserva il sito condiloideo dell'usura anomala del ginocchio. Un ginocchio ha due menischi: un menisco mediale e un menisco laterale più o meno vascolarizzato.

 Lesioni meniscali, importanza e conoscenza:

Le lesioni possono essere di tipo asintomatico, legate all'età, una lesione degenerativa del menisco o un trauma acuto di tipo benigno dovuto ad un movimento errato o ad una rottura del legamento.

Le lesioni asintomatiche "normali" compaiono più spesso nelle persone di cinquant'anni in una forma di dolore benigno che arriva gradualmente. A dipendenza della natura della lacerazione, l'unico risultato possibile nel caso di un blocco totale del ginocchio è una procedura chirurgica che rimuove parte del menisco. Una meniscectomia ammorbidirà il disagio e ripristinerà la funzionalità delle ginocchia. Nei casi in cui il disagio è presente e non c'è un blocco del ginocchio, gli studi hanno chiaramente dimostrato che non c'è differenza tra l'esecuzione di un intervento chirurgico e l'esecuzione di esercizi di riabilitazione [1]. Si può chiedere abbastanza a lungo termine se questo tipo di intervento chirurgico può essere la causa di artrosi ad insorgenza precoce. La funzione dei menischi non è più garantita dall'ammortizzatore, le artrosi sembrano essere inevitabili.

Le persone più vulnerabili con lesioni asintomatiche sono ovviamente le persone nutrizionalmente carenti di vitamina C, i fumatori, i bevitori giornalieri, le persone depresse e stressate, i lavoratori manuali, gli sportivi e le persone che praticano regolarmente sport e che durante la loro vita hanno subito microtraumi [2]. In un'età più avanzata della loro vita, queste lesioni sono irreversibili, la malattia si manifesta, è l'inizio dell'osteoartrite.

Nel corso dell'ultimo anno gli studi sono progrediti in questa direzione. Un nesso causale mostra chiaramente che nei soggetti con osteoartrosi sono presenti bassi livelli di vitamina C plasmatici rispetto al resto della popolazione normale. È importante notare che l'assunzione di vitamina C aiuta a ridurre il dolore associato a questa condizione e fornisce un effetto benefico nello stadio primario della malattia. Quindi c'è un fattore di correlazione tra la necessità di mantenere i livelli plasmatici di vitamina C ad alti livelli nel sangue, la conservazione e la ricostruzione della cartilagine [3]. Ad oggi, solo la vitamina C liposomiale aiuta a mantenere alti i livelli di vitamina C durante il giorno. Si tratta di un importante passo avanti che rinvia la messa a punto della malattia e il posizionamento di un impianto.

REFERENZE:

[1]: Surgery versus Physical Therapy for a Meniscal Tear and Osteoarthritis. N Engl J Med. 2013 May 2; 368(18): 1675–1684.

[2]: Journal of the American Academy of Orthopaedic Surgeons: October 2005 - Volume 13 - Issue 6 - p 407–416. Orthopaedic Care of the Aging Athlete Chen, Andrew L. MD; Mears, Simon C. MD, Ph.D.; Hawkins, Richard J. MD

[3]: Journal of Dental and Medical Sciences (IOSR-JDMS) e-ISSN: 2279-0853, p-ISSN: 2279-0861. Volume 4, Issue 1 (Jan.- Feb. 2013), PP 10-14.A comparative study between Plasma vitamin c level and severity of knee osteoarthritis.Dr. Subhrajyoti Naskar1, Dr. Indranil Dawn2, Dr. Susmita Sarkar3, Dr.Chinmoy De4, Dr. Gouranga Biswas

Share this content

Add a comment

 (with http://)